Home arrow Lo strumento italiano
Lo strumento italiano


LFI, Low Frequency Instrument
23 marzo 2009

LFI, acronimo dell'inglese "Low Frequency Instrument", che tradotto in italiano significa strumento a bassa frequenza, è un insieme di 11 antenne a horn e 22 radiometri posizionati nel fuoco del telescopio del satellite Planck. Lo strumento è composto da due parti, la prima raffreddata a -250 °C e la seconda alla temperatura prossima a quella ambiente. Le due parti sono connesse da lunghe guide d'onda che "trasportano" le microonde catturate dal cielo.

Leggi tutto...
 
Misurare la temperatura dell'universo
23 marzo 2009

Per misurare la temperatura di un oggetto siamo abituati ad usare termometri. Eppure, in certi casi, lo strumento ideale può essere una radio. O meglio, un'antenna per le microonde.

Leggi tutto...
 
Com'è fatta una catena radiometrica
23 marzo 2009

Le catene radiometriche di LFI, hanno il duplice scopo di "catturare" la radiazione cosmica di fondo che propaga libera nello spazio e di amplificarla in modo tale che sia possibile studiarla e estrarne tutte le informazioni che essa contiene. Ognuna delle 11 catene di LFI è costituita da 1 antenna, 1 OMT, 1 FEM, 4 guide d'onda e 1 BEM, nomi complicati di oggetti che svolgono compiti diversi che andiamo a descrivere.

Leggi tutto...
 
Com'è fatto un horn, perché è corrugato
26 marzo 2009

Un horn è un cornetto (esternamente molto simile a un cono gelato) la cui funzione è quella di raccogliere la radiazione messa a fuoco dal telescopio e convogliarla nel ricevitore. Senza l'horn la radiazione riflessa dal telescopio sul piano focale dovrebbe entrare in una fessura piccolissima del ricevitore e la maggiorparte andrebbe persa - e con essa andrebbero perse le preziose informazioni che porta con sé! Il compito dell'horn è quindi quello di accoppiare, nel miglior modo possibile, il telescopio al ricevitore.

Leggi tutto...