Home arrow Lancio e destinazione arrow Chi lo controlla
Chi lo controlla e come
Scritto da Andrea Zonca
Ultimo aggiornamento: 10.01.2011
23 aprile 2009

Image
Sala di Controllo del Mission Operation Center a Darmstadt. Credits: ESA
Il satellite riceve i comandi e trasmette i dati tramite l'antenna da 35 m della stazione di New Norcia in Australia, e viene controllato direttamente dal Mission Operation Center (MOC) di Darmstadt, in Germania. L'ambiente chiave è la Sala di Controllo del MOC, dove viene gestito il satellite durante le 5 ore al giorno di visibilità. Per il resto del tempo i computer di bordo sono in grado di gestire autonomamente il controllo d'assetto del satellite.

La supervisione di tutte le attività viene garantita dal Planck Science Office, che si trova nella sede dell'Agenzia Spaziale Europea di Villafranca in Spagna.

Il satellite comunica con la base di Terra attraverso l'invio e la ricezione di pacchetti digitali, in modo simile alla trasmissione di dati attraverso un modem; il software SCOS-2000, sviluppato in ESOC, interpreta i pacchetti inviati dal satellite e visualizza in pannelli dedicati i parametri di tutti i sottosistemi del satellite, compresi gli strumenti scientifici. Il medesimo programma si occupa anche di inviare i dati puramente scientifici, quindi le misure di fondo cosmico, a computer dedicati. I dati scientifici vengono poi inviati ai centri di processamento dati (DPC) situati a Parigi per lo strumento francese ed a Trieste per lo strumento italiano.