Home arrow I precursori arrow BOOMERanG
BOOMERanG
Scritto da Alessandro Gruppuso
Ultimo aggiornamento: 10.01.2011
20 marzo 2009

Image
Il tragitto di BOOMERANG (credits: The Boomerang Experiment)
Vari esperimenti rivolti alla misura delle proprietà della radiazione cosmica di fondo, si sono succeduti dopo i successi di COBE. Citiamo qui BOOMERanG (Balloon Observations Of Millimetric Extragalactic Radiation ANd Geophysics), una collaborazione italo-americana, coordinata per l'Italia da Paolo de Bernardis, che ha ottenuto considerevoli risultati. Si tratta di un particolare pallone, gonfio di un gas più leggero dell'aria, che sale fino ad una quota di 37 Km portando con sé opportuni rivelatori (bolometri). A tale altezza l'atmosfera è estremamente rarefatta per cui non contamina significativamente le misure del CMB. I voli di BOOMERanG sono durati 10.5 giorni e sono stati effettuati sul continente Antartico per sfruttare le correnti vorticose della stratosfera polare (Vedi figura). I rivelatori di BOOMERanG hanno consentito di creare una mappa delle anisotropie di CMB ben 40 volte più precise di quelle di COBE, su un'area di cielo di qualche decina di gradi di lato. Queste misure hanno permesso di ricavare importanti parametri del nostro universo come ad esempio la geometria: essa risulta (entro gli errori di misura) "piatta" cioè euclidea, dove la somma degli angoli interni di un triangolo è 180 gradi. BOOMERanG ha volato due volte sull'Antartide: nel 1998, misurando le anisotropie in temperatura e nel 2003 misurando le anisotropie sia in temperatura che in polarizzazione.